MARATEA SUB
Circolo subacqueo "Andrea Scoppetta"
via Santavenere, 158
85046 Fiumicello di MARATEA (PZ)

[ Maratea Sub home page | Statuto sociale | Manifestazioni | Servizi ]

Statuto sociale

COSTITUZIONE E FINI DELLA SOCIETA'
Art. 1
  • E' costituita la società "MARATEA SUB-CIRCOLO SUBACQUEO ANDREA SCOPPETTA", essa ha sede in Maratea, Via Santavenere 158.
    Art. 2
  • Detta Società, il cui carattere è apartitico, apolitico e senza fini di lucro si propone di raccogliere quanti desiderino praticare lo sport subacqueo in tutte le sue forme, sia didattico-culturali che agonistiche, all'insegna della lealtà verso compagni e avversari. Detta Società si affilia alla F.I.P.S.A.S., accettandone tassativamente lo statuto e gli altri Regolamenti Federali, adeguandosi a tutti gli orientamenti dell'Assemblea Nazionale, nonché alle disposizioni di massima della Sede Centrale e della Sezione Provinciale competente.
    Art. 3
  • La Società è composta da Soci Ordinari, Soci Onorari, dagli Allievi dei Corsi, dagli Istruttori ed Aiuto-Istruttori Federali. Sono:
       - Soci Ordinari: tutti coloro che, chiesta l'iscrizione, siano in regola con il pagamento alla Società della quota associativa annualmente stabilita dal Consiglio Direttivo; possono partecipare alle diverse attività sociali sottostando alle disposizioni ed alle limitazioni di volta in volta stabilite per loro dal Consiglio Direttivo;
       - Soci Onorari: tutti coloro che distintisi nel campo della subacquea o per l'impegno profuso in attività di interesse sociale, vengano nominati dal Consiglio Direttivo per l'anno Sociale in corso, possono partecipare alle attività sociali con le stesse modalità valevoli per i Soci Ordinari;
       - Allievi dei Corsi: tutti i Soci Ordinari che, iscrittisi ai corsi, risultino in regola con il pagamento delle relative Quote Integrative Sociali, partecipano ai Corsi cui risultano iscritti ed alle attività sociali secondo quanto di volta in volta stabilito per loro dal Consiglio Direttivo;
       - Istruttori ed Aiuto Istruttori:tutti coloro che in possesso del relativo brevetto, abbiano richiesto ed ottenuto di prestare la loro opera presso la Società; possono partecipare alle diverse attività sociali secondo quanto di volta stabilito per loro dal Consiglio Direttivo;
    Le nuove domande di iscrizione alla Società in qualità di Socio Ordinario devono, in ogni caso, essere accompagnate dalla presentazione del richiedente da parte di almeno uno dei Soci Anziani (intendendosi come tali coloro che sono iscritti alla Società da almeno dodici mesi). Le nuove domande di iscrizione alla Società in qualità di Istruttore o Aiuto-Istruttore Federale devono essere vagliate dal Consiglio Direttivo, sentito il parere del Direttore dei corsi. In ogni caso è facoltà del Consiglio Direttivo respingere l'iscrizione di un socio, dandone motivata giustificazione, e rimborsando la Quota Associativa eventualmente versata. Tutti i Soci dal momento dell'ammissione possono partecipare con diritto di voto alle Assemblee Sociali. Tutti i Soci possono inoltre essere eletti a cariche sociali, purchè iscritti da almeno dodici mesi consecutivi. E' esclusa la temporaneità di partecipazione alla vita associativa. La qualifica di Socio efficacemente assunta permane fino al verificarsi di uno dei seguenti requisiti di cessazione :
       - Dimissioni volontarie;
       - Mancato rinnovo dell'iscrizione annuale;
       - Morosità protrattasi per oltre quindici giorni dalla scadenza del versamento richiesto;
       - Radiazione deliberata dalla maggioranza assoluta dei componenti il Consiglio Direttivo, pronunciate contro il Socio che commette azioni ritenute lesive e disonorevoli entro e fuori dell'Associazione, o che con la sua condotta costituisce ostacolo al buon andamento del sodalizio; nel caso in cui il Socio contesti il provvedimento comminatogli dal Consiglio Direttivo, si pronuncerà in merito l'Assemblea dei Soci. I Soci all'atto dell'iscrizione alla Società, dichiarano di conoscere ed accettare tutte le norme del presente Statuto.
    Art. 4
  • L'anno sociale e l'esercizio finanziario decorrono dal 01/01 al 31/12 dell'anno successivo.

    ORGANI DELLA SOCIETA'
    Art. 5
  • L'Assemblea generale dei Soci è l'organo sovrano della Società, all'attuazione delle cui decisioni provvede il Consiglio Direttivo. L' Assemblea generale dei Soci può essere convocata in sessioni Ordinarie e Straordinarie.
    L'ASSEMBLEA ORDINARIA dei Soci deve aver luogo ogni anno entro il 31/12 presso la sede della Società e viene convocata dal Presidente almeno dieci giorni prima della data fissata mediante comunicazione scritta inviata a tutti i Soci e contenente l'ordine del giorno. Ad ogni buon fine apposito avviso va affisso presso la sede dell'Associazione almeno otto giorni prima della data di convocazione. In prima convocazione le deliberazioni dell'Assemblea sono prese a maggioranza di voti con la presenza di almeno la metà più uno dei Soci. In seconda convocazione le deliberazioni sono valide qualunque sia il numero degli intervenuti e vengono prese a maggioranza dei voti. Tale Assemblea è presieduta dal Presidente di assemblea eletto a maggioranza tra i Soci presenti. Hanno diritto al voto tutti i Soci che risultano regolarmente iscritti. Ogni Socio ha diritto ad un solo voto, ma se munito di delega scritta può rappresentare anche un' altro Socio. Compito principale di questa Assemblea è l' elezione del Consiglio Direttivo e delle sue diverse cariche: in tale sede deve essere inoltre presentato il resoconto delle attività sociali svolte, venire illustrata ed approvata la situazione finanziaria con il bilancio di fine anno ed essere esposto il programma delle attività sociali per l'anno successivo.
    L'ASSEMBLEA STRAORDINARIA potrà essere convocata dal Consiglio Direttivo o su richiesta di almeno un quarto dei Soci, i quali ne presentino per iscritto domanda al Presidente, domanda recante anche l'ordine del giorno. L' Assemblea Straordinaria dovrà in tal caso essere convocata con le medesime modalità già previste per l'Assemblea Ordinaria entro trenta giorni dalla data di ricevimento della domanda da parte del Presidente, il quale la presiederà. Le deliberazioni vengono prese con le stesse modalità valevoli per le Assemblee Ordinarie fatte salve le eccezioni previste dal presente Statuto. Tra le competenze dell'Assemblea Straordinaria rientrano: l'approvazione di eventuali modifiche allo Statuto (conformemente a quanto disposto dall' art. 8); la deliberazione dello scioglimento della Società (secondo quanto previsto dall' art. 9); decidere su questioni di particolare importanza e gravità per la vita e il funzionamento della Società.
    Art. 6
  • La Società è retta dal Consiglio Direttivo, eletto annualmente e composto da sei membri con cariche specifiche ed eventuali consiglieri semplici,per un massimo di nove componenti rieleggibili:
    PRESIDENTE: dirige la Società e ne è il legale rappresentante in ogni evenienza; convoca annualmente l' assemblea Ordinaria; presiede le Assemblee Straordinarie;
    VICEPRESIDENTE: coadiuva il Presidente nelle sue funzioni e ne fa le veci in sua assenza;
    SEGRETARIO: adempie alle normali funzioni di segreteria; redige i verbali di assemblea che verranno poi firmati dal Presidente e letti all' inizio dell' assemblea successiva; collabora con i diversi membri del Consiglio Direttivo nell' espletamento dei compiti;
    TESORIERE: si occupa dell' amministrazione e della contabilità della Società; il suo operato è sottoposto all'approvazione del Consiglio Direttivo;
    DIRETTORE SPORTIVO: seleziona la squadra agonistica programmandone ed organizzandone gli aspetti tecnici e la preparazione fisica;
    DIRETTORE DEI CORSI: unico membro non eletto dai Soci presenti nel corso dell'Assemblea Ordinaria, viene nominato direttamente dai membri neo- eletti del Consiglio Direttivo, di cui viene a far parte integrante; provvede all' organizzazione dei corsi curandone in tutti i particolari il regolare andamento.
    CONSIGLIERE:collabora,per conoscenze e capacità specifiche,con i diversi membri del consiglio nell'espletamento dei compiti. Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente almeno due volte all'anno o su richiesta di almeno tre Consiglieri. Esso delibera a maggioranza assoluta su tutte le provvidenze necessarie al raggiungimento dei fini sociali , ed in particolare:
       - convoca le Assemblee Straordinarie, precisandone l'ordine del giorno;
       - fissa l'ammontare della quota associativa annuale e delle eventuali quote integrative sociali;
       - adotta provvedimenti disciplinari ed amministrativi nei confronti dei Soci compresa la possibilità di respingere o revocare l'iscrizione, dandone in tal caso motivata giustificazione;
       - discute ed approva il bilancio da approvare in Assemblea;
       - programma l' attività sociale.
    Nel caso in cui, nel corso di votazioni si verifichi una situazione di parità, prevale il voto del Presidente.
    Art. 7
  • Qualora venissero a mancare il Presidente o il Vice Presidente il Consiglio Direttivo è tenuto a convocare d'urgenza un'Assemblea Straordinaria, in caso di assenza di entrambi, l'Assemblea sarà presieduta dal Consigliere anziano. In caso di dimissioni di altri Consiglieri la carica vacante sarà assunta dal Presidente cui è lasciata facoltà di convocare l'Assemblea Straordinaria per la loro eventuale elezione.

    MODIFICHE ALLO STATUTO
    Art. 8
  • Le modifiche statutarie possono essere proposte dal Consiglio Direttivo o da almeno un terzo dei Soci e devono essere approvate in sede di Assemblea Straordinaria da almeno 5/6 dei Soci presenti.

    DURATA DELLA SOCIETA'
    Art. 9
  • La durata della Società è illimitata. Essa non potrà essere sciolta se non in sede di Assemblea Straordinaria. Lo scioglimento della Società dovrà essere messo all'ordine del giorno preventivamente ed essere decretato col voto favorevole di almeno 3/4 dei Soci aventi diritto al voto. In tal caso i beni eventuali della Società verranno devoluti a favore di altre Associazioni che perseguono finalità analoghe oppure a fini di pubblica utilità, fatto salva diversa destinazione imposta dalla legge.

    COLLEGIO DEI PROBIVIRI
    Art. 10
  • Il collegio dei Probiviri risulta costituito da tutti i Presidenti e Vicepresidenti della Società. Al Collegio dei Probiviri spetta il compito di comporre le dispute eventualmente sorte all'interno della Società, sollecitato in tal senso da uno o più membri del collegio direttivo.

    MARATEA

    IL PRESIDENTE

  • [ Maratea Sub home page | Statuto sociale | Manifestazioni | Servizi ]

    MARATEA SUB - home MARATEA SUB
    Circolo subacqueo "Andrea Scoppetta"
    Consiglio Direttivo

    G i u s e p p e D e F r a n c o p r e s i d e n t e
    B i a n c a R a m i r e z S c o p p e t t a p r e s i d e n t e o n o r a r i o
    G i u s e p p e F e l i c e v i c e p r e s i d e n t e
    B i a g i o C e s a r i n o s e g r e t a r i o
    I p p o l i t o T r o m b i n o t e s o r i e r e
    M a n u e l C h i a p p e t t a d i r e t t o r e s p o r t i v o
    F a u s t o C e r n i c c h i a r o c o n s i g l i e r e
    G e n n a r o D i B i s c e g l i e c o n s i g l i e r e
    L u c a R o s s a n o L i m o n g i c o n s i g l i e r e
    B i a g i o S c h e t t i n o c o n s i g l i e r e

    maratea@623.it

    Powered by: 623.it